Vai all'archivio notizie categoria L'Eco Forum dei lettori

Non esattamente bagatelles

Sugli ultimi casi di "violenza politica"

  06/08/2022

Di Redazione

Non+esattamente+bagatelles

Per quanto riguarda l'imbarbarimento della politica sono senza parole...un po' il caldo soffocante e le notizie che leggi sui quotidiani sono a dir poco inquietanti. Sì va allo scontro non solo verbale ma anche fisico. Questa immagine ripresa in un Consiglio Comunale ne è plastica immagine. Dobbiamo confrontarci lealmente con numeri e documenti veri non manipolati. Abbiamo parlato di deriva politica ma siamo al lumicino, gli astensionisti non si convincono così. 

Caterina Lozza – Vicenza, 3 agosto 2022 

 

Non esattamente bagatelles 

 

Quanto ci segnala la nostra corrispondente riguarda un riprovevole gesto di intolleranza avvenuto, fatto che lo aggrava, nella sede istituzionale del Consiglio Comunale di Riva. Presto detto: un Consigliere Leghista, non tollerando il tratto “pignolo” delle istanze di chiarimento avanzate da un Consigliere dem, ha allungato le mani! 

Poi, sia pure in parte recriminando, si è dimesso dall'incarico istituzionale e da quello di rappresentanza del movimento. 

L'aneddoto dimostra a che punto è arrivato l'imbarbarimento della vita pubblica ed in particolare della “dialettica” giunta nelle aule istituzionali. Che dovrebbero essere palestra di rispettoso confronto. 

Non a questo livello, ma anche la nostra realtà non si fa mancare occasioni di ulteriore degrado civile. 

Nelle ultime giornate sono balzati alla cronaca due episodi, la cui gravità non è minimamente attenuata dalla circostanza che non ci sia stata violenza diretta ma che i “soliti ignoti” abbiano agito con la complicità delle tenebre. 

 

 

Il primo episodio ha riguardato un'intimidazione diretta ad una persona (nelle adiacenze del luogo di lavoro) e ad un movimento di cui la persona è massimo dirigente. 

Cominciarono con questa tecnica le squadracce di un secolo fa. La scritta, più che ingiuriosa, manifestamente intimidatoria indirizzata al presidente del Movimento per la Vita di Cremona e stimato medico Paolo Emiliani, non è semplicemente ascrivibile alla fattispecie dell'interminabile pratica in cui qualcuno si esercita (dobbiamo dire con poco contrasto) da tempo. 

Giustamente i consiglieri comunali di Forza Italia Carlo Malvezzi, Federico Fasani e Saverio Simi, e Maria Vittoria Ceraso per Viva Cremona, hanno condannato il gesto ed espresso la propria solidarietà al chirurgo. 

Per essere chiari la posizione del Movimento per la Vita, guidata dal dottor Emiliani, è, in materia di diritti civili, quanto più distante dalle nostre. Ma non solo ne riconosciamo e rivendichiamo la piena prerogativa di testimonianza e di azione, vogliamo anche ribadire la nostra piena disponibilità a colloquiare e a confrontarci, come è avvenuto in passato, con il dott. Emiliani e il Movimento, cui esprimiamo piena solidarietà.

 

 

Il secondo episodio riguarda l'imbrattamento (con vernice nera!) della sede di Rifondazione Comunista di via Cavitelli. 

Francesca Berardi, co-segretaria di Prc a Cremona, “rassicura gli autori del gesto che non basterà un po' di vernice a far scomparire il partito e la sua attività politica. Il tentativo di oscurarci avviene ogni giorno da parte di tanta stampa, da parte di tanta politica che sforna leggi che con la democrazia, la rappresentatività e la partecipazione non hanno nulla da spartire, da parte di un'Europa senza memoria e senza cultura che equipara nazismo e comunismo. Noi ci siamo e ci saremo sempre dalla parte di chi non ha voce né diritti, dalla parte di chi non si arrende e lotta per una vita dignitosa e un'alternativa di società. Ci siamo e ci saremo sempre dalla parte della Costituzione repubblicana, laica e antifascista nata dalla Resistenza», conclude. 

La direzione della nostra testata ha espresso subito a Berardi la piena solidarietà della Comunità Socialista. 

Gesto che ha accomunato la testimonianza di Lapo Pasquetti (Sinistra per Cremona Energia Civile), Roberto Poli (Partito Democratico), Enrico Manfredini (Fare Nuova la Città – Cremona Attiva) “Nel condannare il grave gesto, purtroppo non più occasionale, ci auguriamo che le Forze dell'Ordine riescano in breve tempo ad individuare gli autori del reato e i loro riferimenti e collegamenti politici”. Ci associamo a tale condanna e a tale auspicio, nella considerazione che siamo alle prime battute di una campagna elettorale non esattamente pacata. 

Dall'archivio L'Eco Forum dei lettori

  giovedì 14 luglio 2022

Gestione pubblica dell'acqua

Riceviamo da Giuseppe Azzoni e molto volentieri pubblichiamo

  lunedì 10 maggio 2021

Morti bianche e consapevolezze comunitarie

Abbiamo ricevuto da Antonio biffi e da Alessandro Gaboardi e di buon grado pubblichiamo

  lunedì 23 dicembre 2019

Sardine in salsa piddina? Quando il pesce puzza dalla testa...

Riceviamo e pubblichiamo

Rimani informato!